Tesero è una piccola ma fiorente comunità di montagna di circa 2900 abitanti, che può vantare un vivace tessuto associativo, dove la passione per la musica è da sempre profondamente radicata e viene trasmessa di generazione in generazione.
Nel 1996, da una ricerca sociologica condotta a livello europeo, Tesero risultò il centro con il più alto rapporto fra il numero di persone dedite ad attività musicali e il numero di abitanti (fonte: Maurizio Zeni, 2016). Questa particolare inclinazione della gente teserana è testimoniata – anche storicamente – dalla presenza, accanto alla Banda, di una Scuola di Musica, un Centro Danza, ben sei formazioni corali, diversi ensemble di vario genere e molti valenti strumentisti che hanno intrapreso percorsi di studio e carriere professionali in ambito musicale.
Ulteriore aspetto degno di nota – che ben si sposa con l’altra importante vocazione di Tesero a livello artigianale ed artistico nel settore del legno (basti citare i presepi teserani, famosi nel panorama nazionale ed internazionale) – riguarda la costruzione di strumenti musicali: attualmente sono attivi alcuni hobbisti liutai e due rinomate aziende (una organaria e una specializzata sulle tavole armoniche per archi e pianoforti), eredi di una lunga tradizione produttiva che sfrutta l’abete di risonanza di Fiemme.

MUSICISTI TESERANI / ORIGINARI DI TESERO

A Tesero la musica viene trasmessa di padre in figlio. Tra i tanti musicisti attivi nella storia, possiamo individuarne alcuni appartenenti a stirpi particolarmente inclini alla pratica musicale, che hanno saputo farsi onore a livello provinciale, regionale e oltre.
Deflorian, Delladio, Delmarco, Trettel, Vinante, Zanon e Zeni sono i cognomi che – storicamente e numericamente – possono vantare una forte vocazione musicale all’interno del panorama locale.

Musicisti del passato

Ciro Braito (Tesero 1914-1993), compositore autodidatta, flautista, ha suonato per molti anni nella banda di Tesero a partire dal 1929. Ha composto la marcia “Titograd” mentre si trovava nell’omonima città jugoslava durante la Seconda Guerra Mondiale.

Adriano Deflorian (Tesero 1948 – Valsugana 2013), diplomato in trombone, ha suonato per anni nella Banda di Tesero e ha diretto la Banda Sociale di Cavalese dal 1976 al 1993.

Felice Deflorian (Tesero 1796-1874), oste di professione, capostipite di un folto gruppo di bandisti e musicisti, tra i fondatori della Banda di Tesero con il clarinetto. Suo è il libro di musica manoscritto risalente al 1818 ancora conservato nell’archivio storico della banda.

Valerio Deflorian “felizìn” (Tesero 1841-1901), figlio di Felice e padre di Erminio, Lino e Narciso, fu maestro della Banda di Tesero dal 1874 fino al 1890.

Erminio Deflorian (Tesero 1875-1963): figlio di Valerio, fu maestro della Banda di Tesero per oltre cinquant’anni dal 1901 alla metà degli anni ’50, formando intere generazioni di bandisti teserani: per questi motivi la Banda Sociale di Tesero, dal 1967, è stata intitolata alla sua memoria. Diresse anche le bande di musicali di Panchià, Ziano di Fiemme, Trodena, Levico, Fiera di Primiero.

Narciso Deflorian (Tesero 1877 – Arco 1914), fratello di Erminio, per anni maestro della Banda di Arco e organista della Collegiata.

Lino Deflorian (Tesero 1877 – Bolzano 1969), fratello di Erminio, a Bolzano fu maestro della Banda del Renon e della Banda di Dodiciville.

Vito Deflorian (Tesero 1885 – 1864), figlio di Giovanni Antoni “vedovel”, maestro di banda. Dal 1910 al 1912 diresse la Banda di Ossana. Prigioniero durante la Prima Guerra Mondiale a Omsk in Siberia, diresse la Banda della Legione Italiana d’Estremo Oriente a Vladivostock. Nella seconda metà degli anni ’50-primi anni ‘60 diresse la Banda “Santa Cecilia” (passata poi alla storia come la “Banda dai ociai”) nata da una scissione avvenuta entro la Banda Sociale di Tesero.

Silvio Deflorian (Arco 1908 – Rovereto 1995), figlio di Narciso, si diplomò in violino al conservatorio di Parma nel 1933 e in musica corale e direzione di coro a Bolzano nel 1942. Direttore della Banda di Rovereto dal 1937, e della Banda Cittadina di Trento dal 1948 al 1969. Fu direttore temporaneo del coro di Santa Cecilia a Roma, del Coro dell’Angelicum a Milano e dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento. Docente di teoria e solfeggio e di cultura musicale generale al conservatorio di Bolzano, collaborò con Arturo Benedetti Michelangeli a corsi di perfezionamento. Numerose le sue trascrizioni per banda ed armonizzazioni per coro.

Mario Deflorian (Arco 1903-1949), figlio di Narciso, fratello di Silvio, violoncellista, scrisse versi e musica dell’opera “Canti della montagna”.

Fiorenzo Deflorian (Tesero 1921 – 1990), figlio di Erminio, diresse la banda di Tesero dopo il padre, dal 1954 fino al 1967.

Tito Deflorian (Tesero 1955 – Cavalese 2015), diplomato in flauto, ha suonato nella Banda di Tesero dal 1967 al 2010. È stato insegnante di educazione musicale nella scuola secondaria di primo grado e insegnante di flauto e musica d’insieme presso la Scuola Musicale di Fiemme e nell’ambito dei corsi di formazione degli allievi della Banda di Tesero, presso la quale, negli anni ’90, ha promosso e diretto il gruppo strumentale giovanile (bandina). Per molti anni ha diretto il “gruppo ottoni” nato nell’ambito della stessa Banda di Tesero.

Marco Deflorian (Tesero 1949-1990): fratello di Tito e Giancarlo, eccellente suonatore di tromba e flicorno soprano per molti anni nella Banda di Tesero.

Stefano Delmarco (Tesero 1840 – 1929), organaro (mestiere imparato in Austria), lavorò in giro per tutto il Trentino. Oltre che membro della banda, fu organista a Tesero per oltre trent’anni. Fondò l’omonima fabbrica musicale in seguito ampliata dal figlio Iginio.

Silvio Delmarco (Tesero 1874 – Levico 1968), figlio di Stefano, fu maestro della Banda di Levico dal 1945 al 1947.

Achille Delmarco (Tesero 1877 – Cavalese 1940), figlio di Stefano, maestro di banda e compositore. Diresse la banda di Vigolo Vattaro, si diplomò in musica corale al Liceo di Pesaro nel 1908 e, da quell’anno, diresse la banda di Levico, dove conobbe Giulio Ricordi che gli pubblicò la marcia per banda “Sulle Alpi”. Durante la guerra si trasferì a Roma; nel 1919 tornò a Levico fino al 1931, dirigendo dal 1920 al 1923 anche la Banda di Rovereto. Fu poi maestro di banda a Brunico, Merano e infine a Cavalese, nonché compositore di musica per banda.

Remigio Vinante (Tesero 1880 – 1940), compositore autodidatta, clarinettista, ha suonato nella Banda di Tesero dall’inizio del secolo in poi. Ha composto alcune marce tra cui “Don Alfonso” e “La Vittoria di Barcellona”.

Franco Zanon (Tesero 1957 – Cavalese 2015), diplomato in corno, è stato insegnante di educazione musicale nella scuola secondaria di primo grado e insegnante di teoria e solfeggio e corno nell’ambito dei corsi di formazione degli allievi della Banda. Ha suonato nella Banda di Tesero dal 1969 al 2007.

Don Marco Deflorian (Tesero 1933 – Rovereto 2017), compositore e arrangiatore di musica in ambito sacro (oratori musicali) e in ambito profano (operette).

Carlo Deflorian (Tesero, 1936), fratello di don Marco, ha diretto la Banda Sociale di Tesero per ben 40 anni, dal 1967 al 2006: nel giugno 2007, è stato insignito del titolo di Maestro Onorario della Banda, in segno di riconoscenza per i quattro decenni di operato come direttore.
Dal 1965 al 1970 ha guidato anche la Banda Musicale di Castello Tesino. Diplomatosi in pianoforte e composizione nel 1962 al Conservatorio “C. Monteverdi” di Bolzano, ha studiato composizione con il M° Andrea Mascagni, ha insegnato nella Scuola Media e successivamente, fino al 1996, è stato docente di teoria e solfeggio e vice-direttore presso il Conservatorio “F.A. Bonporti” di Trento.
Entrato ancora giovanissimo nell’organico della Banda come suonatore di clarinetto, ne ha assunto la direzione nel 1967, succedendo a Fiorenzo Deflorian. Dotato di grande sensibilità musicale, ha pure diretto per undici anni il Coro Genzianella di Tesero, per quattordici anni ha suonato come organista nella chiesa parrocchiale (dove tuttora collabora) e nel 1983 è stato tra i fondatori della Scuola Musicale di Fiemme ora Scuola di Musica “Il Pentagramma” di Fiemme e Fassa.
In tanti anni d’operosa attività artistica, si è inoltre affermato come compositore di musica sacra, di operette, di musiche per banda, oltre che come arrangiatore e armonizzatore di moltissimi brani sia per banda sia per coro. Nel 1983 ha vinto il concorso internazionale “Riccardo Zandonai” di Rovereto con la composizione per banda “Sagra Paesana”. Attualmente dirige il Coro della Casa di Riposo “G. Giovanelli” di Tesero.
Lettera di addio al Maestro Carlo

Raffaele Fanton, diplomato in tromba.

 

bandista

 

Musicisti di oggi

Giancarlo Deflorian, diplomato in tromba.

Pietro Deflorian, flautista, già titolare di flauto all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma e all’Opera di Genova.

Donata Deflorian, laureata in sassofono.

Euro Delladio, diplomato in oboe.

Frediano Delladio
, diplomato in organo.

Valerio Dondio
, figlio di Ciro (originario di Tesero), diplomato in tromba, maestro di banda.

Guido Longo, laureato in oboe.

Paolo Longo, musicista poliedrico, suonatore di vari strumenti.

Danilo Mich, diplomato in contrabbasso.

Marta Molinari, laureata in flauto.

Nicolò Molinari, laureato in tromba.

Marco Pallaver
, diplomato in corno, già titolare nell’Orchestra dell’Arena di Verona.

Ranieri Paluselli, diplomato in percussioni, suona nell’Orchestra del Teatro Regio di Torino

Mauro Piazzi, figlio di Corrado (originario di Tesero), diplomato in trombone.

Paolo Trettel, diplomato in tromba e in composizione jazz.

Ezio Vinante, diplomato in viola, direttore della Scuola di Musica “Il Pentagramma” di Tesero.

Flavio Vinante, studente di organo.

Michele Vinante, studente di tuba al conservatorio.

Adriano Zanon, diplomato in clarinetto.

Fabrizio Zanon, diplomato in clarinetto e in direzione d’orchestra di fiati (vedi scheda maestro).

Alberto Zeni, laureato in trombone.

Andrea Zeni, organaro e titolare dell’omonima ditta, suonatore di tromba.

Fiorenzo Zeni, diplomato in sassofono, sassofonista jazz.

Luigi Zeni, diplomato in trombone.

Michele Vinante, diplomato in tuba.

Tratto da: Italo Giordani, Banda Sociale «Erminio Deflorian» Tesero, 175esimo, Manfrini Editori, Trento, 1992.
Aggiornamento: Banda Tesero 2020

Dalle origini a oggi Progetto archivio storico Sostieni la nostra attività
Cookies Privacy
Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sui concerti e sugli eventi

Banda Sociale “Erminio Deflorian” di Tesero Associazione di Promozione Sociale - iscritta nel Registro delle APS della Provincia Autonoma di Trento con il n. 517, sezione unica.

Via Fia, n. 2 - c/o Casa della Cultura e dello Sport - 38038 - Tesero (Tn) C.F. 82003110226 - P.Iva 01864080229

Telefono: 346.8689003 - 347.1085722
presidente.bandatesero@gmail.com
segretario.bandatesero@gmail.com

Foto: Archivio Storico Banda Sociale Tesero, Archivio Fotografico Cassa Rurale di Fiemme, sede di Tesero, Federico Modica, Daniele Rodorigo, Massimo Vaia, Cristina Vinante
credits: areagrafica.tn.it